Vai al contenuto

E ANCHE OGGI È LUNEDÌ

lunedi

Per me, che purtroppo (purtroppo o per fortuna, dipende dalle volte: quando devo pagare conti e bollette è purtroppo, quando posso bighellonare per casa o sedermi sul divano a leggere un libro anche se fuori è, appunto, lunedí, vale il per fortuna). Dicevo… per me che non ho un lavoro fisso, di quelli dalle 9 alle 17 orario continuato, per intenderci, il lunedì non è più tragico di quanto potrebbe esserlo un qualsiasi altro giorno della settimana.
Oggi mentre sui social vedevo i post di alcuni di voi che cristonavano perché era lunedi, mi è venuta la curiosità di sapere qualcosa di più su questo fatidico giorno.

Stando a Wikipedia, il lunedì è il giorno della settimana che succede alla domenica e che precede il martedì e tradizionalmente è il primo giorno della settimana; lo è in molti paesi, ma non in tutti: nella maggior parte dei paesi d’Europa, in Australia, nell’America del Sud, in alcune zone dell’Africa e dell’Asia, il lunedì è considerato come il primo giorno lavorativo della settimana dopo il weekend; nel Regno Unito, in Canada, negli Stati Uniti e in Giappone è invece considerato come il secondo giorno della settimana. I Paesi del Medio Oriente iniziano la settimana lavorativa il sabato e Israele la domenica.
Comunque la normativa ISO 8601 (che è lo standard internazionale per la rappresentazione di date e orari), considera il lunedì come giorno d’inizio della settimana.
In italiano, come nella maggior parte delle lingue romanze, la parola “lunedì” deriva dal latino lunae dies, ossia giorno della Luna. In francese lundi, in spagnolo lunes.
Nelle lingue germaniche è apparentato a Máni, il dio germanico della Luna e anche in islandese troviamo un riferimento forgiato su “máni” (luna) dal momento che lunedì si dice Manudagur.
E l’inglese Monday deve la sua radice a mona, che è il nome arcaico di moon, luna, appunto.
Anche in Giappone la parola lunedì è apparentata con la luna, perché si scrive 月曜日 (getsuyoubi), ma la pronuncia del logogramma 月 è tsuki, che ha per senso la luna.

Il Cristianesimo festeggia il Lunedì di Pasqua (il giorno successivo alla Resurrezione del Signore) e il Lunedì di Pentecoste e questi due giorni sono festivi in molti paesi.

Durante il Medio Evo il lunedì mattina segnava la fine di quella che era chiamata “la tregua di Dio” (che altro non era che un periodo di sospensione fra una guerra e l’altra, dal momento che le guerre in quel periodo storico erano all’ordine del giorno; altre tregue si avevano durante l’Avvento, a Natale, nel periodo di Quaresima e il giorno di Pasqua, poi tornavano tutti a massacrarsi in nome di Dio).

Il lunedì è anche il giorno in cui nacque il Profeta Maometto

In Finanza tutti conoscono quello che è passato alla storia come il lunedì nero: il 19 ottobre 1987, in cui l’indice Dow Jones segnò una caduta libera mai registrata nel mercato azionario (22,6%).

 

© Monica Cillario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: